facoltativamente rossa...

31/12/14

Giorni di noi...

Sei un diario così silenzioso, tu.
Mi sono chiesta se fosse il caso di modificarne lo stato. E sì, magari per l’ultimo giorno di questo 2014.
Un consuntivo? A parte che io poco tollero i bilanci, però. Ecco.
Faccio presto a riassumere questo come l’anno più doloroso della mia vita.
Non ci vuole sforzo. Non ci vuole fantasia.
Hai traboccato, trasudato, stillato dolore da ogni giornata o ogni singolo luminoso istante.
Sì, perché qualcosa me l’hai insegnato, oh tu, anno pesantissimo.
Che anche nel dolore sanno coesistere attimi di struggente bellezza. Solo se non si lascia che il cuore indurisca, solo se si lasciano quei pochi spiragli, scongelare le arterie irretite. Il male ti sfianca, ti spreme il cuore come se dovesse farlo schizzare lontano.
E basta un abbraccio, basta un sorriso un po’ bagnato e salato di lacrime. Basta il calore.

Ci siamo ancora, e questo è tutto.
E ci saremo. Creiamo il nostro domani, a morsi e strattonando la vita. Ma non importa.
Non ci fermiamo. Non ci fermiamo.


































4 commenti:

  1. Madonna... abiti in un posto favoloso...

    (sidgi)

    RispondiElimina
  2. Sì, è vero :-) concordo con te cara!
    Bacio!

    RispondiElimina
  3. questo tuo diario non deve più essere silenzioso, fai che diventi la tua terapia contro quel dolore profondo che ti ha straziato e che continua. Scrivi qui i tuoi pensieri, le tue emozioni, sfoga qui il tuo dolore e a poco a poco questo grande e immenso dolore diventerà più accettabile perchè potrai leggere e far leggere pensieri che saranno bellissimi, come bellissima sei tu, come stupenda è la tua storia con P.Scrivi, amica mia, non rendere orfani coloro che ti leggono con affetto e che ti vogliono stare vicini anche se solo con il pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevi farmi piangere... riuscita!
      (Grazie Sisi, forse un giorno riuscirò. Per ora è solo devastazione)
      Morghy

      Elimina